Curatore e Conservatore dei Musei

Ignazio Campagna

Ignazio Campagna

Curatore e Conservatore dei Musei Civici Viggiutesi

Ignazio Campagna nasce a Bagheria (Pa) nel 1956. Il padre Pietro, cavatore di tufo nelle "Pirriere",si trasferisce a Viggiù (Va) nel 1969. Qui, apprende i primi passi nell‘arte della scultura, grazie all’insegnamento di Pino Rusconi, Giancarlo Brusa, Antonio Danzi, Virginio Gussoni.

Frequenta il Liceo "A. Frattini" di Varese dove con il prof. Pasquale Martini creativamente consolida la conoscenza della "Scultura".
Consegue la maturità artistica nel 1977, e nel 1981 il diploma di scultura presso l‘Accademia di Belle Arti di Brera con il Prof. G. Marchese. Lavora dal 1979 al 1981 presso lo studio di Barasso (Va) dello scultore Vittorio Tavernari, eseguendo opere in pietra (da ricordare "Maternità" in pietra Aurisina). Negli anni in cui frequenta l’Accademia apprende varie tecniche di lavorazione e perfeziona lo studio dell’anatomia presso lo studio dello scultore Ettore Cedraschi, in via Pellegrino Rossi a Milano.

Dal 1995 al 1998 collabora, presso lo studio dello scultore Francesco Somaini, alla realizzazione della Leucotea, della Porta d’Europa, Donna che lotta con il serpente ed Euridice. E’ docente di Discipline Plastiche al Liceo Artistico di Varese. Al suo attivo ha numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private. Vive ed opera a Viggiù (Va).

Collaboratori

Claudio Cerritelli

Claudio Cerritelli

Critico d’arte

Claudio Cerritelli (1953) si è laureato in Storia dell’Arte Moderna presso l’Università di Bologna dove si è perfezionato in Storia dell’Arte Contemporanea.
Dal 1986 è titolare di una Cattedra di Storia dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, dove vive e lavora. Critico militante, promuove la ricerca delle nuove generazioni di artisti, è autore di monografie sull’opera di artisti contemporanei, inoltre come storico dell’arte organizza rassegne storiche in spazi pubblici e privati.

Bruno Fasola

Bruno Fasola

Fotografo

Nato il 19 XI 1953 a Como.
Diplomato presso il Liceo Classico A. Volta di Como nel 1973. Laureato in Lettere con corso di laurea in Storia dell’Arte nel 1978 presso L’Università Cattolica di Milano.
Docente di Storia dell’Arte nella scuola media superiore dall’anno scolastico 1979/80 ad oggi.
Dall’anno scolastico 1989/90 all’anno 2009/2010 docente del Liceo Artistico Frattini di Varese
Dall’anno accademico 2002/03 docente dell’Accademia A. Galli di Como.
Ho collaborato con vari enti e istituzioni per i quali ho realizzato studi monografici e ricerche storico/artistiche inserite in diversi volumi.
Curatore del volume Iconographia in corso di stampa presso il Poligrafico dello Stato.
Collaboratore della rivista Grafica d’Arte di Milano.
Fotografo dilettante dal 1973 ho tenuto corsi di fotografia per le scuole e per il pubblico dal 1983 ad oggi, ho realizzato numerose mostre di fotografia in varie città della Lombardia tra cui la stessa Viggiù.
Autore di numerose presentazioni di artisti per cui ho anche realizzato le immagini fotografiche delle opere inserite nei cataloghi.

Francesco Rizzi

Francesco Rizzi

Bibliotecario

Francesco Rizzi è il bibliotecario di Viggiù. La biblioteca, fondata nel 1972, è ospitata all‘interno del laboratorio del maestro scultore viggiutese Enrico Butti. Nello stesso parco ci sono due musei: uno dedicato al Butti e uno per gli scultori del ’900. Rizzi ci dice che a Viggiù leggono più gli adulti che i ragazzi, più le donne che gli uomini e sono molti gli svizzeri che vengono qui. In media la biblioteca presta 6500 libri all’anno.

Daniele Trentini

Daniele Trentini

Respons. Serv. Culturali

Nessuna descrizione disponibile

Davide Campagna

Davide Campagna

Respons. Sito web

Davide Campagna eì un web e graphic designer con una esperienza decennale nella creazione di design di siti internet, materiali per la stampa e loghi. Si e’ occupato della creazione e definizione grafica del sito dei Musei Civici Viggiutesi Enrico Butti e alla creazione del logo. Mette a disposizione le sue competenze per lo sviluppo di progetti sia per privati che per la piccola e media impresa italiana e internazionale.