Autoritratto

Artista: Enrico Rusconi
Anno di realizzazione: 1933
Soggetto: Autoritratto
Collocazione: Viggiù, Museo dei Picasass, proveniente dalla sepoltura dell’artista al Cimitero di Bisuschio

Dati tecnici

Tecnica: Fusione in bronzo
Materiale: Bronzo

Dimensioni:
Stato: Buono

Nel museo: Si

Descrizione

Si tratta del monumento funebre dello scultore, proveniente dal cimitero di Bisuschio. In quest’opera, Enrico Rusconi, esplica in maniera lapalissiana quello a cui teneva molto , quasi fossero un blasone: le sue umili origini. A tutti coloro che lo visitavano mostrava uno scherzoso autoritratto che desiderava fosse posto sulla sua tomba: un suo busto che aveva per basamento un paiolo rovesciato (oggi esposto anch’esso al museo), In questo bronzo, che la moglie pose sulla sepoltura del marito, scherzosamente reca appuntato sul risvolto della giacca il premio di cui aveva voluto fregiarsi: “la croce del poveri Cristi” e nel taschino una matita ed un compasso da scultore. Dietro un semicerchio di foglie d’alloro, simbolo della gloria.

Bibliografia

G. Buzzi, Ali in volo, Arcisate, s.d.

Altre immagini dell’opera