Estasi

Artista: Nando Conti
Anno di realizzazione: 1957
Soggetto: Allegoria
Collocazione: Viggiù, Cimitero Nuovo, Sepoltura Fontana

Dati tecnici

Tecnica: Scultura a tutto tondo
Materiale: Gesso patinato

Dimensioni: 115x70x60
Stato: Buono

Nel museo: Si

Descrizione

Sul finire degli anni ’30 e nei due decenni successivi, complice il prestigio di Giannino Castiglioni presso il cui studio Nando Conti aveva compiuto il tirocinio “tecnico” e che può essere considerato il suo mentore, lo scultore realizza numerosi monumenti funerari e, in particolare, una serie di figure femminili, quasi sempre scolpite nel marmo, e formanti un nucleo a sé nella sua produzione. Dolenti o stuporose, esse ritraggono giovani defunte o rappresentano figure allegoriche i cui volti si mostrano purificati dalla preghiera, dalla rassegnazione o dal dolore. A questo tipo di produzione appartiene anche l’opera al museo che è stata replicata, in bronzo, postuma alla morte dell’artista.

Bibliografia

Picasass, Varese, Macchione, 1995; G. Bottarelli, W. Guerra, Dizionario: Architetti, ceramisti, incisori, pittori e scultori di varse e del Varesotto dal sec XII al sec. XX; Varese, Archivio Artistico Varesino, 1998; Marina Degl’Innocenti, Nando Conti (1906-1960) – Opere, Associazione Amici dei Musei Viggiutesi, Comune di Viggiù, 2006

Altre immagini dell’opera