Busto ritratto di Felice Argenti

Artista: Stefano Butti
Anno di realizzazione: 1861
Soggetto: Ritratto
Collocazione: Collezione privata

Dati tecnici

Tecnica: Scultura a tutto tondo
Materiale: Gesso patinato

Dimensioni: 107x78x55
Stato: Buono

Nel museo: Si

Descrizione

I più non sanno che l’Argenti ritratto da Stefano Butti sia stato un illustre ed appassionato esule politico viggiutese, diventato carbonaro nemmeno ventenne, all’indomani della cessione del Lombardo – Veneto all’Austria, nel 1815. Dopo il fallimento della sommossa del 1821, è attivo in Spagna e in America Latina come rivoluzionario liberale; tornando in Italia, cerca di organizzare un’azione di liberazione, che rimane però senza successo. Arrestato, viene condannato a vent’anni di prigionia al tristemente famoso carcere dello Spielberg, trasformati poi in esilio.
Felice Argenti trascorse questo periodo in America, a San Francisco, divenendo il primo banchiere italiano della California. Là morì nel 1861.

Esposizioni

2007, Viggiù, Museo Butti, 1807-2007 Garibaldi: i Viggiutesi. Monumenti e documenti nel bicentenario della nascita

Bibliografia

A. Panzetta, Dizionario degli scultori italiani dell’Ottocento, Torino, Allemandi, 1994; Picasass, Varese, Macchione, 1995; G. Bottarelli, W. Guerra, Dizionario: Architetti, ceramisti, incisori, pittori e scultori di varse e del Varesotto dal sec XII al sec. XX; Varese, Archivio Artistico Varesino, 1998