Foto manifesto Martini

PASQUALE MARTINI. Oltre la materia: Forme e simboli

A cura di Ettore Ceriani e Ignazio Campagna

Presentazione di Ettore Ceriani

Museo Butti dal 2 al 31  maggio 2015

Inaugurazione sabato 2 maggio 2015, ore 17.30

Orari d’apertura:

da martedì a venerdì 14.00–18.30, sabato 9.30-12.00 e 14.00–18.30, domenica 16.00–19 .00

Sabato 2 maggio 2015 lo scultore Pasquale Martini sarà al Museo Butti di Viggiù. Saranno esposte 20 opere che percorreranno 40 anni di lavoro dell’artista. I materiali prediletti di Martini sono sempre stati i Marmi bianchi di Carrara e quelli neri del Belgio, il Porfido di Cuasso, le Pietre gialle come quella di Vicenza e della Maiella, grigie come quella di Aurisina e rosse come quelle del Furlo. Oltre all’utilizzo del bronzo lo scultore si avvale ultimamente anche di nuovi materiali come il filo di rame e i vetri  assemblandoli con materiali diversi tra di loro creando cosi forme nuove libere da schemi prestabiliti e preconfezionati. Martini navigando con le sue forme plastiche e con sequenze scultoree ha affinato la sua lunga ricerca con temi e riferimenti antropomorfici. L’artista è approdato lentamente a soggetti liberi da schemi arcaici, declinando cosi una ricerca personale che raggiunge nelle ultime  produzioni un formato leggero e concettuale come Metamorfosi del 2012. In queste opere invita il fruitore ad una libera e appassionata analisi sul mondo contemporaneo. Il lungo percorso artistico di Pasquale Martini spazia tra una simbologia primordiale e una concretezza materica.

Ignazio Campagna